Software ERP a confronto

di Giorgio Davanzo

Se siete alla ricerca di un gestionale ERP per la vostra nuova attività, oppure dovete sostituire il software che utilizzate da sempre, questa guida vuole provare ad aiutarvi nella scelta.

ERP software

Cos'è un Enterprise Resource Planning (ERP)

Un software ERP (Enterprise Resource Planning) è un sistema che mira a coordinare in modo centralizzato tutti i processi aziendali. L'informazione condivisa in tempo reale aiuta a snellire i processi e permette l'analisi preventiva e consuntiva dell'andamento dell'attività.

Storia del sistema gestionale

Fin da quando è nato, negli anni 70, il sistema informatico gestionale ha sempre avuto un unico compito: semplificare ed ottimizzare i processi aziendali.

Se un tempo si poteva pensare di non averne bisogno, al giorno d'oggi sarebbe oneroso non ricorrere a questo genere di ausilio che viene utilizzato anche dalle più piccole imprese;
dallo studio commerciale alla multinazionale produttrice, tutti hanno bisogno di organizzare le informazioni e di documentare il proprio business rispettando gli standard nazionali ed internazionali.

Tradizionalmente costituito da un database e da un kit di applicazioni, un sistema gestionale raccoglie tutte le informazioni, le elabora e le archivia.
In origine, subentrato insieme ai personal computer al posto delle macchine da scrivere, ha rappresentato una rivoluzione con l'introduzione del modulo MRP, strumento creato per analizzare la disponibilità dei materiali nelle aziende ad elevato ritmo produttivo.

Dall'MRP all'ERP2

Componente strategico dei sistemi gestionali, l'MRP (originariamente Material Requirements Planning) negli anni 80 impegnava notevolmente i server; per questo motivo spesso lo si faceva girare di notte.

Combinando i dati degli articoli, delle distinte base e degli ordini, evidenziava i fabbisogni del materiale permettendo di mantenere controllati i magazzini.

Parallelamente allo sviluppo tecnologico, l'MRP2 (diventato Manufacturing Resource Planning), ampliava il raggio di azione, comprendendo la gestione delle risorse umane e delle macchine pianificandone i relativi carichi di lavoro.

Un'ulteriore riclassificazione arrivò dalla fusione dei pacchetti gestionali con il modulo MRP2.
Il software ERP (Enterprise Resource Planning) infatti, mira a soddisfare qualsiasi esigenza aziendale; dalla gestione dei primi contatti, all'analisi delle previsioni di vendita permettendo di rispondere in tempo reale alle richieste del cliente.

Con gli attuali ERP2 inoltre, sfruttando gli strumenti di condivisione e comunicazione web, si può interagire comodamente con filiali o agenzie remote come se fossero parte di un'unica sede.

Il software ERP standard

Anche se il punto di forza di un'azienda è la sua specificità, alcuni processi possono definirsi standard.
Ad esempio, anche se i prodotti trattati sono differenti, l'ordine di vendita, la bolla e la fattura hanno le stesse caratteristiche.

Chi realizza questi sistemi tenta, con un unico software, di comprendere più settori merceologici.

Analizzandone i processi li riorganizza logicamente e ne stabilisce delle regole comuni.

Per questo motivo il gestionale spesso guida gli utenti verso la corretta modalità operativa, cioè la più pratica e conveniente.

Software ERP a confronto

Partiamo analizzando l'offerta internazionale che vede tre società contendersi la quasi totalità del mercato.

ERP Azienda tedesca che da 50 anni si occupa di sistemi gestionali, firma le soluzioni ERP più diffuse al mondo.

SAP R/3, presente da 30 anni nelle grandi e medie imprese, sta gradualmente lasciando il posto alla nuova versione SAP S/4HANA che, garantendo tutte le funzionalità e modalità operative collaudate in questi anni, sfrutta le più moderne tecnologie;
offre infatti la possibilità di remotizzare i server e di operare tramite dispositivi mobili.

Introdurre SAP può richiedere dai 12 mesi fino ai 30 mesi per l'installazione e la messa a punto del pacchetto completo, rappresentando una scelta impegnativa non solamente a livello economico.

N.B.: HANA indica il recente rivoluzionario database prodotto e commercializzato da SAP; gli altri database non saranno più opzionabili.

Considerata questa la soluzione migliore per aziende con un minimo di 100 utenze, è da sempre ritenuta pesante e troppo rigida per le piccole attività.

Per questo motivo SAP nel 2001, rilevando un gestionale di manifattura israeliana, ha sdoppiato la sua offerta introducendo una soluzione per piccole-medie imprese; un ERP leggero veloce e flessibile.

SAP Business One, nato da un prodotto già di buon livello, è stato continuamente migliorato in questi anni grazie alle conoscenze dell'azienda tedesca che, con il tradizionale obiettivo di gestire qualsiasi attività e processo, in questo caso ha puntato alla flessibilità.

Se optate per questo prodotto avrete a disposizione un sistema scattante, di pratico utilizzo e capace di gestire produzioni a commessa e tempi di fornitura rapidi.

Potrete scegliere diversi database tra cui HANA (SAP) con cui si potranno apprezzare le migliori prestazioni.

Il costo, accessibile a tutti, è configurabile in base al numero degli utenti e dei moduli.

N.B.: unica "pecca" rispetto ai competitori italiani è che le registrazioni effettuate non possono essere sovrascritte; quindi, in caso di storno, resterà traccia delle operazioni errate.
Le nuove avranno obbligatoriamente una nuova numerazione.
Bisogna comunque evidenziare che con l'introduzione della fatturazione elettronica obbligatoria certe operatività non sono più perrmesse.

ERP Fondata nel 1977, Oracle Corporation sviluppa e vende uno dei più diffusi database relazionali a livello mondiale.

Nel campo degli ERP, con E-Business Suite, rappresenta la principale alternativa a SAP.

Si tratta di un ERP completo e moderno, particolarmente forte nei settori finanziario e contabile; la multinazionale statunitense, negli anni ha acquisito alcune grosse società attive nel settore dei gestionali ERP aziendali.

Indicato per l'impresa media e grossa, viene offerto ad un prezzo inferiore rispetto a SAP S/4, ma i tempi di messa in opera sono approssimativamente gli stessi (12 - 30 mesi).

N.B.: nel 2005 Oracle acquisisce PeopleSoft, grossa concorrente statunitense che dal 1987 studia e realizza ERP; questa società a sua volta nel 2003 aveva rilevato la JD Edwards, altra famosa software house esperta produttrice di gestionali ERP multipiattaforma fin dagli anni 80.
Queste operazioni commerciali strategiche hanno contribuito a rafforzare la seconda posizione di Oracle tra le opzioni ERP a livello mondiale.

ERP Col nome di Dynamics si identificano le soluzioni gestionali ERP Microsoft per qualsiasi tipo di azienda.

Perfettamente integrate nel sistema Windows, permettono di interagire efficacemente con tutti gli strumenti del pacchetto Microsoft Office.

Dynamics AX nasce dal prodotto danese Axapta diventato Microsoft nel 2002; rappresenta una valida soluzione per imprese medie e grandi.

Investimento minore rispetto a SAP e ORACLE in termini sia di costo che di tempi, rispetto ai concorrenti risulta spesso più pratico semplice e intuitivo.

Dynamics NAV e Dinamics GP si rivolgono ad aziende fino a 250 utenti.
Sia NAV per il settore manifatturiero che GP per l'area finanziaria, possono contare su una serie di pacchetti aggiuntivi in grado di implementare la gestione di processi specifici.

NAV, aggiornamento del famoso Navision anche questo di origine danese, è famoso da sempre per l'ottima interfaccia grafica e per la praticità di consultazione delle informazioni che risultano strategicamente collegate tra loro.

Con la stessa filosofia già adottata per prodotti Microsoft Office, la nuova versione Dynamics 365, configurata in base alle dimensioni dell'azienda ed ai moduli richiesti, viene proposta con un costo licenza mensile per utente.

Due macrofamiglie distinguono l'ambiente Enterprise (più di 250 utenti) da quello Business per le realtà minori.

ERP
Adesso analizziamo la situazione degli ERP in Italia.